Innovativo il Comune di Milano, infatti, constatato che le famiglie italiane sempre più considerano gli animali di affezione come membri della propria famiglia, il Comune ha adottato una nuova regolamentazione per poter portare gli amici a quattro zampe anche negli uffici pubblici.
Di seguito una piccola guida per non commettere errori.

La nuova normativa è a dire il vero abbastanza semplice e quindi facile da comprendere ed interpretare. Gli animali di affezione, di cui non viene però fornita una lista, devono essere accompagnati dai loro padroni e non possono essere lasciati in giro da soli. In essa vengono distinti tra cani ed altri animali di affezione, per i primi suddivide a sua volta in due categorie, i cani di piccola taglia possono essere portati in borsa o in braccio, gli altri devono essere portati con museruola e guinzaglio. Il padrone deve stare attento a non rendere difficoltoso l’accesso ad altri utenti e quindi non ingombrare le entrate. Il proprietario è responsabile dei danni arrecati dall’animale e in caso di defecazione o altro imprevisto, il proprietario deve pulire le aree interessate. Lo stesso è responsabile anche nel caso di eventuali danni a terzi.

Per gli altri animali di affezione come gatti o conigli, è necessario utilizzare un trasportino, di conseguenza non possono essere lasciati liberi, lo stesso deve essere pulito e senza spigoli vivi per evitare che altre persone possano accidentalmente farsi male.
Non sono richieste particolari vaccinazioni per gli animali.
Questo regolamento si applica a tutti gli uffici comunali fatta eccezione per asili, scuole e case di riposo.
Regola generale da applicare sempre è la buona educazione.

Tale regolamentazione è stata adottata il 22 agosto del 2012 ed entrata in vigore dal 23 agosto dello stesso anno, con l’auspicio da parte della Amministrazione di Milano che anche gli uffici privati seguano questo esempio per far in modo che ci sia un miglioramento della qualità della vita e una umanizzazione della città, nonché prevenire l’abbandono degli animali nel periodo estivo.