Lo Stephens College, in Columbia, non è un college come gli altri: gli studenti possono infatti avere compagni di stanza atipici, ma sicuramente simpatici e affettuosi come solo gli animali domestici possono essere.

La struttura privata, che ospita solo ragazze, ha aperto i suoi dormitori agli animali domestici, compresi cani, gatti, uccelli, lucertole, maiali e persino istrici, fin dal lontano 2004. Questo programma era stato istituito inizialmente per aiutare le studentesse ad abituarsi più facilmente alla vita del college.

animali domestici al college

Inoltre, negli ultimi due anni, alcune studentesse hanno iniziato a ricevere borse di studio per favorire l’adozione temporanea di un cane o un gatto senza casa: circa 30 dei 500 di coloro che vivono nelle residenze del campus sono entrati a far parte di questo programma.

Tutti gli animali in affidamento provengono dalla Columbia Second Chance, un rifugio in cui i pets meno fortunati vengono ospitati.

Le ragazze possono ottenere fino a 3.000 dollari l’anno per nutrire, curare e aiutare i loro compagni di stanza a quattro zampe a trovare una casa permanente.

In generale circa la metà delle studentesse che vivono nei dormitori dello Stephens College possiedono animali domestici, sia di loro proprietà che adottivi, mentre un sondaggio effettuato nel 2011 ha rivelato che solo il 38 % delle scuole permette la presenza di alcuni animali nelle stanze: un quarto delle strutture contempla la presenza di rettili, il 10% contempla quella dei cani e solo l’8% quella di gatti.

Un’iniziativa senza dubbio lodevole che dovrebbe trovare spazio anche in altre realtà.