In Liguria è ora attiva un’anagrafe canina temporanea nella quale i turisti potranno registrare i loro cani, in modo da avere la possibilità di ritrovarli tempestivamente in caso di smarrimento.

Il progetto è denominato “Fido in Vacanza in Liguria” e per l’occasione si sono associati il dipartimento della Sanità ed il dipartimento del Turismo della Liguria. Si tratta di un’idea innovativa atta a contrastare in maniera efficace l’abbandono degli amici a quattro zampe durante la stagione estiva. Tutti i turisti potranno così portare con sé in Liguria i propri cani e, oltre ad usufruire di strutture a loro dedicate, avranno l’opportunità di registrarli all’anagrafe temporanea canina.
In caso di smarrimento, grazie al nuovo registro anagrafico, sarà più semplice ritrovare il cane e riconsegnarlo direttamente al padrone.
Il registro di anagrafe canina, nel rispetto delle norme, provvederà a conservare tutti i dati sensibili del proprietario compreso il periodo di permanenza nella regione, il numero di identificazione del tatuaggio o dell’ eventuale microchip dell’animale. Saranno i gestori delle strutture di accoglienza ad occuparsi di tenere i registri anagrafici dei cani sempre aggiornati.

 

“Si tratta di un servizio che abbiamo voluto attivare – hanno chiarito sul sito della Regione Liguria gli Assessori alla Salute e al Turismo, Claudio Montaldo e Angelo Berlangieri – per dare un contributo concreto alla lotta contro il randagismo e per la possibilità di restituire con facilità e velocità al proprietario il suo cane, in caso di smarrimento. Un’iniziativa anche turistica che valuta l’attenzione delle strutture che già accolgono animali che, in questo modo, possono rendersi ulteriormente attrattive nei confronti dei padroni”.