Il troppo amore che gli amanti degli animali nutrono per i cani finisce, spesso, per far perdere di vista quello che per loro rappresenta davvero un bene. Tutine, vestitini, accessori, trattamento da peluche, non fanno letteralmente impazzire gli amici a quattro zampe che, magari fin troppo accondiscendenti nei confronti dei loro adorati padroni, “subiscono” senza batter ciglio.

 

Esagerare in alcune attenzioni o abitudini potrebbe portare all’esasperazione alcuni cani che, in realtà, sopportano pazientemente tali situazioni quando invece vorrebbero fare tutt’altro, come rotolarsi per terra o giocare con i propri simili!

Ecco 5 cose che i cani odiano e che forse non sapevate.

 

1. Essere disturbati mentre mangiano. I cani non amano, al contrario degli umani, le cene in grande compagnia. Quando devono riempirsi lo stomaco hanno bisogno di pace e tranquillità, e non di qualcuno che controlli ogni loro mossa o che voglia giocare con loro in quel momento.

Beagle puppy eating

2. Essere lavati troppo spesso. Se alle persone una bella doccia a inizio o fine giornata dà un gran sollievo, per i cani non è assolutamente così. La loro pelle, infatti, produce un sebo protettivo: lavarli in continuazione finirebbe per eliminarlo… una volta ogni due mesi circa va più che bene!

bagno cane

3. Essere addobbati come alberi di Natale. Un cappottino per proteggerli dal freddo è lecito, ma non bisogna esagerare. Indumenti elaborati con pizzi, paillettes, borchie sono fastidiosi per i cani, così come quelli troppo aderenti. Per scegliere la taglia giusta è necessario controllare la larghezza del collo, della parte più larga del torace e delle ascelle.

vestito cane

4. Non avere attenzioni. Se al parco si incontra un altro amico a quattro zampe, chinarsi ad accarezzarlo potrebbe rivelarsi la mossa sbagliata: anche se si crede che così facendo i cani capiranno che possono giocare con il loro simile, in realtà non si fa altro che alimentare la loro gelosia.

cani al parco

5. Avere degli assaggi del pranzo. Anche se spesso i cani si mettono al bordo del tavolo con faccia supplichevole per elemosinare almeno un pezzettino del pranzo o della cena non bisogna cedere. Gli alimenti umani possono procurar loro alcuni disturbi come diarrea, vomito o altri problemi intestinali: in quel momento non saranno per nulla felici che li abbiate accontentati!

avanzi al cane

 

 

Roberta Ravelli