Tutti, nella famiglia Totti, pare sappiano fare qualcosa di eccezzionale! Persino i cani, degli splendidi labrador con tanto di patentino da guardia spiagge…

I cani di Francesco Totti sono famosi quasi quanto lui! Infatti i labrador del fuoriclasse romane, anzi, di lui e della bella consorte, Ilary Blasi, sono già finiti sulle pagine di tutti i giornali per meriti non da poco.
I cagnoloni, infatti, addestrati alla Scuola italiana Cani Salvataggio, hanno salvato la vita a più di un bagnante in difficoltà, in quel delle coste laziali.

Gesti eroici che non sono passati inosservati, visto che ad Ariel, così si chiama uno dei cani, sono sati dedicati titoli, articoli, foto, e quant’altro. La prode cagnolona, insieme al “collega” flipper, infatti, è stata donata quasi sette anni fa al calciatore dall’allora sponsor della Roma in occasione della nascita del primo figlio, Cristian.

La coppia più amata di Roma, decise così, avendo già sei cani, compresi quelli della mamma, di destinare i due nuovi arrivati alla Scuola Italiana di Salvataggio, in modo da farne utili guardia spiagge.

La razza in questione, bene si presta a tale scopo. Il labrador è originariamente un cane da caccia, specializzato nel riporto, soprattutto in acqua, elemento che ama moltissimo. Queste caratteristiche ed una spiccata intelligenza, insieme ad un’adeguata stazza, ne fanno un ottimo cane per il salvataggio in mare.

Lo scorso Luglio 2012, l’ormai famosa Ariel, con tanto di immancabile pettorina giallo-rossa, si distinse per il salvataggio di due persone sulla costa viterbese. Insieme all’unità soccorso di Terni, infatti, riportò sulla spiaggia una bimba di otto anni ed un signore di sessantaquattro, entrambi in gravi difficoltà, nella stessa giornata.

E per chi volesse saperne ancora di più, Francesco Totti, racconta la sua esperienza ed il suo amore per i quattro labrador anche nel nuovo libro di Monica Cattaneo, “cani di vita”, dove dodici vip e loro rispettivi amici a quattro zampe, raccontano la loro vita da e con i cani. Tra l’altro, i proventi delle vendite andranno in beneficenza all’Ente Nazionale protezione Animali.