Le vacanze estive sono finite… Il mare e le passeggiate in spiaggia sono un ricordo anche per gli amici a quattro zampe.

(foto dal web)
(foto dal web)

Riprendere appieno il ritmo della vita quotidiana, dettato dagli impegni di studio o di lavoro, potrebbe provocare stress e difficoltà anche agli animali di casa. Il passaggio inaspettato dalle giornate all’aria aperta, trascorse correndo o giocando con il padrone, a quelle scandite da orari precisi e situazioni monotone non sarà “indolore”.

Come affrontare i disagi da rientro in modo da non disperdere immediatamente gli effetti benefici delle vacanze?

La prima cosa da fare per ripartire con slancio è un bel bagnetto al cucciolo. Soprattutto ai cani, che hanno corso e giocato in spiaggia, è opportuno fare un bel bagno per eliminare la salsedine ed i residui di sabbia intrappolati nel pelo, nonché eventuali parassiti “ospitati” durante le giornate estive.

Dopo il bagnetto antistress, fare un piccolo check-up domestico dello stato di salute: ispezionare il pelo per controllare l’eventuale presenza di anomale opacità o di arrossamenti, ferite o ancora segni di parassiti.

Per essere completamente sicuri dello stato di salute del nostro animale, un controllo dal veterinario resta sempre la migliore soluzione per accertarsi che sia tutto in ordine. La visita medica riuscirà ad individuare anche i segni che sfuggono all’occhio inesperto, come una cattiva alimentazione o carenze nutrizionali, che sarebbe opportuno risolvere prima dell’arrivo dell’autunno.

Per contrastare lo stress da rientro è buona norma ritornare progressivamente alla routine. Cani e gatti hanno infatti bisogno di qualche giorno per riprendersi dal viaggio e riabituarsi alla vita domestica. Sono quindi, se possibile, da evitare i rientri all’ultimo minuto, che potrebbero costituire un vero choc per gli animali, provocando loro disturbi e nervosismo.

Attenzione a non far prendere il sopravvento agli impegni lavorativi: i cani hanno l’esigenza fisica e psicologica di coccole, giochi e passeggiate quotidiane. Perciò è bene cercare di mantenere alcune delle abitudini più rilassate adottate in vacanza ed allungare, ad esempio, la passeggiata al parco di qualche decina di minuti.