Nei giorni scorsi è stata depositata dall’onorevole Michela Vittoria Brambilla (Pdl) alla Camera una proposta di legge «Disciplina delle attività e delle terapie assistite dagli animali». L’obiettivo della proposta è regolamentare a livello nazionale la funzione della Pet Therapy, che attualmente beneficia di alcune normative regionali solo in Emilia Romagna, Puglia, Piemonte, Veneto e Friuli-Venezia Giulia.

 

La proposta di legge ha l’obiettivo di disciplinare a livello nazionale la Pet Therapy come “co-terapia”, fondata sulla relazione con gli animali coinvolti e garantendo loro tutele adeguate. La legge si prefigge anche di dare un quadro di certezze a pazienti, medici e operatori.

 

«Ai nostri bambini malati deve essere garantito l’accesso ad ogni possibile attività e terapia che possa aiutarli e dare loro beneficio», ha spiegato l’on. Brambilla.

 

La Pet Therapy è una realtà viva in Italia, applicata con professionalità , come già analizzato nell’articolo Petsparadise.it “Pet Therapy, gli animali che curano” (http://www.petsparadise.it/altri/pet-therapy-gli-animali-che-curano/)