È una tendenza che arriva dagli Stati Uniti: somministrare marijuana agli animali domestici.
Per somministrazione medica, la marijuana è legale in 23 Stati negli USA. Oggi biscotti e capsule contenenti cannabis sono sempre più commercializzati anche per gli animali domestici anziani ed in difficoltà, come antidolorifici naturali, integratori ed anti infiammatori.

pets marijuana

“La pianta di cannabis contiene molti composti”, ha detto Matthew J. Costa, brand manager per Auntie Dolores, che ha lanciato la sua linea di biscotti contenenti marijuana . “La maggior parte delle persone associa la cannabis all’esperienza euforica di THC, ma essa contiene anche il cannabidiolo -. comunemente noto come CBD -. che non è psicoattivo”.

Il cannabidiolo, in particolare, può essere usato per trattare l’epilessia, l’infiammazione e dà sollievo dal dolore.
$22 per sacchetto di 40 dolcetti, i biscotti “Treatibles (questo il nome della nuova) contengono 1 milligrammo di CBD. La dose raccomandata dall’azienda è di 1 milligrammo per 20 chili di peso dell’animale.

“Quello che abbiamo notato è che alcuni cani danno una risposta molto rapida”, ha detto Costa. “Una donna di Fort Bragg era pronta a far praticare l’eutanasia al suo cane per qunto era malato e sofferente, ma il giorno prima della morte programmata ha somministrato i nostri biscotti e subito dopo il cane è tornato attivo”.

La US Food and Drug Administration ha comunque inviato un avviso il mese scorso a Costa, per segnalare che le nuove capsule sono un “nuovo farmaco per animali non approvato”.

Anche nei paesi in cui la marijuana medica è legale, i veterinari non hanno il potere di prescrivere cannabis ai pets.

La FDA ha fatto questa segnalazione anche considerando che in questi casi negli Stati Uniti è insufficiente la ricerca per i prodotti a base di cannabis per i pets .