Ogni anno, nel bioparco londinese prende il via l’attività censuaria che vede impegnati i lavoratori dello zoo nella catalogazione degli animali presenti al fine di tener sotto controllo le specie ospitate soprattutto se in via di estinzione.

Si tratta di un lavoro arduo e difficile che si svolge nel più antico zoo scientifico del mondo, dato che vi sono circa 18 mila esemplari di cui attualmente si contano 750 specie differenti che attendono con ansia di essere etichettate: mammiferi, insetti, rettili, uccelli, pesci, anfibi, invertebrati chi più ne ha più ne metta. Il conteggio non risparmia nessuno, ogni animale avrà un proprio numero, anche se già la maggior parte ha addosso un microchip che permette di monitorarli nelle sue attività quotidiane.
Il responsabile dello zoo spiega in un’ intervista l’importanza che ha il censimento degli animali all’interno di uno zoo. Infatti dietro un lavoro che potrebbe sembrare superfluo e noioso (soprattutto per chi lo fa) si nasconde un’attenzione minuziosa per quelle che potrebbero essere le esigenze della specie animale. Il conteggio permettere di tener sotto controllo soprattutto la riproduzione di specie in via d’estinzione.
Come ogni anno gli animali che danno maggiori difficoltà sono quelle di piccole dimensioni come gli insetti, che amano nascondersi e che sono difficili da individuare, e i pesci che nuotando velocemente si confondono gli uni con gli altri. Alcuni sono minuscoli, altri trasparenti, molti si riproducono di continuo originando sempre nuovi esemplari.
Alla fine di tutto il lavoro, i dati raccolti confluiranno in un data-base comune a livello internazionale che tiene sotto controllo le specie in via d’estinzione, e che riesce a dare il numero esatto degli esemplari non estinti.
Ogni anno fortunatamente si aggiungono nuovi esemplari al conteggio, quest’ anno si da un caloroso benvenuto ai nuovi animaletti presenti in lista: le due scimmie Ziggy e Maxilla e le due tigri di Sumatra la cui specie è la più piccola tra tutte le sottospecie di tigri ancora esistenti.