Chi questa estate si metterà in viaggio con il cane potrà scegliere fra ben 90 hotel dove andare in vacanza proprio con Fido. L’iniziativa è stata promossa da 90 albergatori di Bibione, frazione del comune di San Michele al Tagliamento.

In vacanza con il proprio cane? Allora la meta giusta è Bibione. Questa località, di grande interesse turistico (basti pensare che qui c’è la seconda spiaggia d’Italia per numero di presenze) ora offre ai tantissimi turisti un motivo in più per raggiungerla: dalla stagione 2013, infatti, ben 90 gestori e proprietari di alberghi e strutture ricettive si sono accordati per garantire nuove dotazioni e servizi. Si tratta di servizi speciali non pensati per i clienti “esseri umani” ma bensì per i fedeli compagni a quattro zampe. Chi viaggia con a seguito i propri animali domestici, infatti, può scegliere una delle strutture aderenti all’iniziativa. Tra i servizi che questi alberghi offrono c’è ovviamente tanto spazio verde per la passeggiata ma, soprattutto, libero accesso alla spiaggia. Si tratta di un iniziativa importante considerando anche le pochissime spiagge in Italia attrezzate per gli animali. Non è così a Bibione dove non solo ben novanta alberghi permettono l’accesso alla spiaggia ma per gli amici a quattro zampe, sotto l’ombrellone è prevista anche una bella ciotola con acqua fresca. Ma come riconoscere le strutture alberghiere che aderiscono all’iniziativa? Niente di più facile: basta cercare gli alberghi contrassegnati dall’etichetta Bibione PET Hotels. Chi dunque vuole trascorrere una piacevole estate in compagnia del proprio animale senza essere costretto a lasciarlo a casa o affidarlo a qualche canile, non dovrà fare altro che prenotare in una delle strutture alberghiere che aderiscono all’iniziativa. Ai clienti uomini verranno richiesti i documenti di rito, ovvero la carta d’identità, e allo stesso modo anche gli ospiti a 4 zampe dovranno essere muniti di tutta una serie di certificazioni, questo per garantire la convivenza e la sicurezza di tutti i clienti (umani e canini). L’ospite a quattro zampe dovrà essere provvisto di microchip e regolare iscrizione all’anagrafe canina. Inoltre bisognerà presentare anche il libretto sanitario dell’animale che dovrà essere in regola con le vaccinazioni, compresa quella relativa all’antirabbica.