Dopo che l’associazione L214 ha cominciato a diffondere video choc riguardo i maltrattamenti che gli animali subiscono ogni giorno nei macelli, finalmente, lo scorso Martedì, il ministro dell’Agricoltura francese ha preso dei provvedimenti, stilando un pacchetto di misure per il benessere degli animali.

Su tutti i macelli francesi si sono fatti controlli a tappeto e da ora, chi non tratta gli animali in modo corretto, procurandogli violenza e un ambiente di vita non adeguato, sarà punito con una sanzione penale. I maltrattamenti infatti verranno inseriti nel codice penale mentre ora risultavano essere iscritti solo nel codice rurale.

L’associazione L214 inoltre ha anche provato a chiedere che fossero prese delle misure riguardo l’educazione alimentare, sottolineando il fatto che, non solo è possibile vivere senza carne, ma che il proprio stile di vita ne giova.

Per questo però il ministro dell’Agricoltura francese Stépane Le Foll sta ancora lavorando; è un processo che richiederà molto più tempo.

mucche1_740