Un maiale che crede di essere un cane: è il caso di Esther, allevata in un appartamento da due ragazzi in Inghilterra come se fosse un animale domestico.

Derek e Steve avevano deciso di allargare la loro famiglia. Così, insieme a due cani e due gatti, avevano scelto di adottare un piccolo maialino,  scegliendo un esemplare di razza nana, in modo che una volta cresciuto non avrebbe superato i trenta chili e non sarebbe stato un problema averlo in casa.

Esther, però, in poco tempo è diventata uno splendido maiale rosa di oltre un quintale. Un magnifico esemplare, così bella da poter competere nelle fiere regionali. Sorpresi dal suo peso e dalle sue dimensioni, Derek e Steve si sono ritrovati a dover affrontare il problema di come gestire la situazione, tenerla con loro o venderla ad un allevamento. I due ragazzi hanno scelto con il cuore ed Esther è rimasta con loro.

Diventata un membro della famiglia, Esther si è dimostrata un animale domestico affidabile e generoso, pulito e socievole. Subito ha stretto  amicizia con gli altri cani e anzi, il rapporto con loro era talmente stretto che ad un certo punto anche lei aveva iniziato a pensare di essere un cane. Esther grugnisce per fare la guardia, mangia nella sua ciotola, salta sul lettone per fare le coccole, mastica le pantofole, adora carezze e abbracci.

Innamorati della loro creatura, Derek e Steve ne hanno fatto una celebrità del web. I suoi video su Youtube spopolano fra gli internauti, ottenendo migliaia di visualizzazioni al giorno. Il successo di Esther, ha acceso un dibattito in Gran Bretagna sul rapporto dell’uomo con il maiale, animale nobile e intelligente che troppo spesso viene denigrato, umiliato, e trasformato in banale carne da macello.

I maiali sono animali intelligenti e sensibili ed Esther è diventata un simbolo del loro riscatto.