La Sezione Lega Nazionale per la Difesa del Cane (LNDC) di Trapani ha avviato un percorso per il reinserimento sociale e lavorativo delle persone che hanno commesso reati minori e sono ritenute idonee a svolgere dei lavori di pubblica utilità in sostituzione della pena.

Da qualche anno, queste persone lavorano con gli animali.

happy-dog3“L‘esperienza di far scontare ai responsabili di reati minori la pena alternativa lavorando a tu per tu con gli animali si è rivelata molto positiva – dice Antonino Giorgio, presidente della sezione locale LNDC- E auspichiamo che il nostro esempio venga seguito in altre città del territorio nazionale”.

In una lettera pubblicata sull’oggi.it, LNDC di Trapani spiega che gestisce l’ambulatorio veterinario comunale di Erice che ospita circa 15 cani.

È in quella struttura che gli adulti e i minori selezionati per scontare questa pena alternativa prestano il loro servizio, affiancando i volontari dell’Associazione nelle loro mansioni quotidiane.

“Si tratta dell’unica esperienza di questo genere nella Sicilia occidentale e sta dando eccellenti risultati in termini di reinserimento sociale – scrive LNDC – È noto infatti come occuparsi di un animale domestico possa contribuire a far crescere il senso di responsabilità ed empatia verso il prossimo, cosa particolarmente importante nel caso di giovani che hanno avuto un momento di sbandamento.”

L’organizzazione animalista dice di essere molto orgogliosa dell’iniziativa della sezione trapanese e auspica che questo esempio venga seguito nel resto del territorio nazionale.