Il sindaco di Pescara Marco Alessandrini ha firmato l’ordinanza che regolamenta l’accesso degli animali domestici in spiaggia.

L’ordinanza istituisce due zone dedicate nelle spiagge libere della città e contiene l’elenco delle attività balneari dove non è concesso entrare con gli animali di affezione.

Ci sono due spiagge dedicate a cani e gatti a Pescara
Ci sono due spiagge dedicate a cani e gatti a Pescara

“L’Ordinanza introduce due zone dedicate all’accesso con animali che sono state individuate tramite una delibera di Giunta nelle aree più centrali delle poche spiagge libere di cui la città è fornita – illustra il vice sindaco e assessore al Demanio Enzo Del Vecchio – si tratta di una porzione della spiaggia libera tra la concessione Mareblu e Fosso Vallelunga a sud e fra le concessioni Haway e La Lampara a nord. La città avrà così due zone dove poter andare al mare liberamente con i propri animali, al posto di una come stabiliva l’Ordinanza Balneare”.

L’assessore alla Tutela del Mondo Animale Sandra Santavenere ha anticipato che nel testo verranno disciplinate tutte le situazioni di accesso o divieto nei locali commerciali della città. “Riteniamo che la città debba pensare anche agli animali di affezione, l’amministrazione lo sta facendo anche attraverso politiche di prevenzione come la iscrizione all’anagrafe mediante la microchippatura e la sterilizzazione, il censimento dei felini e l’adozione responsabile degli animali sul territorio, al rispetto delle regole che conduce ad una migliore convivenza con gli animali di affezione, dentro e fuori casa”.